1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Abbazia di San Galgano

sangalganoL’abbazia cistercense di San Galgano è l’icona più forte della Val di Merse. Storicamente e architettonicamente è uno degli edifici religiosi più importanti del senese e costituisce l’espressione più autorevole in Italia dello stile gotico-cistercense.

I lavori per la costruzione dell’abbazia di San Galgano cominciano nel 1218. Da un punto di vista architettonico la regola cistercense prevedeva una spiccata sobrietà formale ispirata al rigore morale dell’ideale di San Bernardo. Non a caso l’abbazia sorge nel luogo già santificato dalla presenza della cappella di Monte Siepi costruita alla fine del XII secolo dove aveva vissuto il giovane eremita Galgano Guidotti, morto nel 1181 e canonizzato nel 1185. Settant'anni dopo la prima pietra, l’abbazia veniva consacrata. Ma la vita dell’abbazia fu relativamente breve.

Già nel Trecento una carestia (1329) e la successiva epidemia di peste (1348) segnarono il declino di questo insediamento monastico. Nella metà del XVI secolo cominciò materialmente la fine dell’abbazia quando venne venduta la copertura in piombo. Alla fine del ‘700 un fulmine esplode sul campanile, crollano le ultime volte del tetto e arriva il definitivo abbandono, nonché la sconsacrazione. 

In realtà cominciava la storia dell’abbazia che possiamo ammirare oggi. Non ci sono più i monaci, non si recitano rosari, non c’è più un altare ma la sua mistica solitudine è impregnata di una spiritualità trasparente come il suo tetto di cielo. Nell’abbazia non c’è religione ma un forte senso religioso. Nei pressi dell’abbazia l’eremo di Monte Siepi è il risultato di costruzioni successive (XIV secolo) intorno all’originario corpo a pianta circolare. Tra queste c’è sicuramente la cappella rettangolare affrescata poi da Ambrogio Lorenzetti tra il 1334 e 1336 con la storia di San Galgano.

L’interno della cappella presenta motivi di grande interesse a cominciare dalla volta emisferica ad anelli concentrici in bicromia realizzati in cotto e travertino. La forma circolare simboleggia la volta celeste identificata nei concetti di perfezione e infinito per l’assenza di angoli e per l’equidistanza dal centro di ogni punto.

 

 

Luoghi segreti 

Lo spirito di questo viaggio è antico perché ricalca esattamente l'ansia di scoperta che animava i viaggiatori del Gran Tour.

La val di Merse è una mappa che si lascia scoprire giocando con il tempo. Le tracce del passato diventano un percorso dove il viaggiatore non viene assalito dall'ansia di vedere tutto in poco tempo. Per i più audaci non mancheranno occasioni di grandi avventure alla scoperta di eremi, castelli, torri che sembrano voler fuggire dal mondo e sono raggiungibili seguendo sentieri solitari.

 

 

Antiquarium di Poggio Civitate 

Il Museo Etrusco si trova nel borgo medievale di Murlo e si caratterizza per gli importanti reperti trovati nella zona di Poggio Civitate. La scoperta di questo luogo ha contribuito in maniera determinante ad una svolta nelle ricerche e negli studi sulla civiltà etrusca in quanto gli scavi hanno portato alla luce non un villaggio o una necropoli ma un palazzo signorile del VII secolo a.C. e un laboratorio artigianale.

 

 

 

Santa Mustiola 

Torri è un piccolo borgo arroccato su un poggio nel territorio del Comune di Sovicille sulla Piana di Rosia. Possiede un aspetto medievale, circondato da vecchie mura che racchiudono un’abbazia vallombrosana della seconda metà del XIII secolo. La chiesa è dedicata alla SS. Trinità e a S. Mustiola. L’abbazia comprende un bellissimo chiostro a tre ordini.

 

 

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

GUARDA IL VIDEO

SCARICA LA BROCHURE

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Check our Facebook page for the events & descriptions of the Treno Natura new edition! #Tuscany #TrenoNatura pic.twitter.com/xoYc5ZOW3H
Terredisiena Buonconvento: an enchanting town in the centre of Crete Senesi area. Discover it www.turismo.intoscana.it/site/en/town/Buonconvento-00002/?d=1&t=loc PhCredits fototoscana.it #Tuscany pic.twitter.com/leGtLku8tq

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.