1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Il vocabolario del pellegrino

Bisaccia: sacca da tracolla; etim. Dal latino Bis e Saccus,"doppio sacco"

Bordone: lungo bastone da pellegrino con manico ricurvo; etim. Dal francese antivo bourbon, cui al latino burdone, "mulo".

Canonica: edificio sacro dove era consentita la sosta ai pellegrini, riconoscibile per la croce greca affissa sulla pareti esterne

Gerosolimitani o Ordine degli Spedalieri: ordine monastico fondato a Gerusalemme da Mauro d'Amalfi  nel 1048, dedito alla cura dei malati ed al ricovero dei pellegrini

Hospitium: edificio assimilabile a un moderno albergo per vitto ed alloggio a pagamento di pellegrini con possibilità di stallaggio per animali

Jacopeo: pellegrino diretto a Compostela, aveva per simbolo la conchiglia

Magione: casa di ospitalità per pellegrini; etim. Dal latin o mansione da manus partiticipio passato di manere, "restare"

Palmiere: pellegrino diretto in Terra Santa aveva per simbolo le palme

Pazienze:quadratini di stoffa benedetta apposti sulle vesti

Petaso: cappello a falda larga proprio dei pellegrini tenuto da due lacci al mento

Romeo: pellegrino diretto a Roma aveva per simbolo le chiavi decussate di San Pietro

Quadrangolae: targhette votive anch'esse appuntate sugli abiti con il simbolo della meta da raggiungere

Quaestores: venditori ambulanti di indulgenze nel XV secolo la loro attività sminuì la necessità di compiere lunghi pellegrinaggi

San Rocchino o Pellegrina: corta mantella o cappa che copre appena le spalle , fissata sopra la tunica

Scapolari: strisce di panno aperte al centro per lasciar passare la testa e pendenti sul petto e la schiena

Scarsella: borsa di cuoio tenuta al collo o alla cintura usata per custodire i preziosi deriva forse dal provenzale escarsela

Taberna: struttura di ristoro con mescita di vino e vendita di cibi cotti o crudi

Templari: ordine monastico fondato a Gerusalemme verso il 1118 allo scopo di proteggere i pellegrini; nel XII secolo disponeva di 9000 magioni e contava 15 mila membri soppresso nel 1312  da Clemente V

Xenodochio: ospizio gratuito per pellegrini indigenti; etim. Dal greco xenodochda-xenodokos "luogo per accogliere gli ospiti"

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

TERRE DI SIENA FRANCIGENA

In collaborazione con

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.