1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Quinciano

 

Casale con chiesa parrocchiale (S. Albano), Quinciano si trova su una collina fra il torrente Sorra e la via Cassia, circa 3 Km a sud di Monteroni.
Sino dal secolo XIV ebbe signoria in Quinciano la famiglia Tolomei di Siena, per quanto la sua chiesa parrocchiale risalga ad una data assai più antica.

La chiesa di Sant'Albano, ormai completamente spoglia, conservava fino a pochi anni fa due importanti testimonianze della sua storia: la lunetta di Sano di Pietro con l' "Incoronazione della Vergine e Angeli" e l' "Immacolata Concezione coi Santi Albano e Pietro" di Rutilio Manetti (1608), oggi conservate al Museo di Buonconvento. Nell'interno a navata unica si conservano un bassorilievo in stucco policromo della fine del XVI sec. con la "Madonna col Bambino e Angeli" cui era riservata la devozione delle popolazioni locali, come attestano gli ex-voto che la circondano, e un "Salvator Mundi", affresco del XVII secolo; ai lati della pittura erano collocate due statue in legno policromato raffiguranti la "Vergine Annunciata e San Giuseppe", oggi esposte al Museo di Buonconvento.

Da segnalare anche la Cappella Pieri Nerli, che fu eretta nell'Ottocento dal conte Ferdinando Pieri Nerli su progetto di Giulio Rossi; alla sua morte fu portata a termine nel 1861 da Giuseppe Partini. Costituisce una sorta di antologia della cultura purista senese della seconda metà dell'Ottocento. L'edificio, a pianta ottagonale, con paramento esterno in mattoni, è coperto da una volta a crociera; il portale d'accesso è preceduto da un nartece con cuspide. L'interno è illuminato da quattro occhi circolari. La sepoltura più importante è quella dedicata al padre del committente, eseguita dal Sarrocchi, e raffigura la "Desolazione consolata dalla Fede". Nel soffitto della volta Cesare Maccari affrescò i "Quattro Evangelisti"; nelle pareti Alessandro Franchi dipinse le "Virtù cardinali".

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

TERRE DI SIENA FRANCIGENA

In collaborazione con

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx
Terredisiena Chianciano Terme:la ninfa e la super luna su Facebook #Chianciano Terme:the Nymph and the Supermoon on Fb page #Tuscany #ToscanaOvunqueBella pic.twitter.com/OvCfAEN8HJ

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.