1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Caminata

 

Il monastero sotto il titolo di S. Bartolomeo, appartenente all’ordine dei Padri Servi di Maria, può considerarsi come uno dei primi monasteri dopo l’istituzione di quell’ordine religioso seguito in Firenze nel 1233.

Nell’anno 1259 questi religiosi ebbero soccorsi ed elemosine dal Comune di Siena, segno manifesto che vi si erano stabiliti da parecchio tempo; se ne conosceva la loro utilità e vantaggio spirituale del pubblico e la loro indigenza, per cui lo stesso governo di Siena li aiutò con le rendite del pubblico erario.

Questo Eremo prese forma di convento intorno all’anno 1322 e ciò risulta da un giornale di spese dal convento della SS. Annunziata di Firenze, dove in una annotazione del settembre 1324 si trova notato per la prima volta anche il Priore di questo monastero di Monteriggioni. Dopo quest’epoca, viene nominato sempre come eremo, diretto da un Priore suo proprio sostenuto dal Comune di Siena.

A causa delle scarse rendite, per i danni avuti dalle scorrerie nemiche e specialmente negli ultimi tempi della Repubblica di Siena, quando i soldati dell’Imperatore Carlo V misero tutto a ferro e a fuoco, il Priore ed i suoi religiosi confratelli non vi dimoravano più. I Padri Serviti del convento di Siena presero il costume di inviarvi due volte al mese uno dei loro sacerdoti per celebrarvi la S. Messa.

Nel 1549 il Reverendo Padre Generale dell’Ordine Fra Agostino Bonucci di Arezzo soppresse ed incorporò definitivamente il monastero all’altro di Siena dello stesso Ordine. Il 14 Agosto 1561 lo stesso Convento della Caminata con i suoi beni annessi fu nuovamente affittato a vita a Fra Giuseppe da Lucca.

Celebre è questo monastero per la sua antichità d’istituzione, dove si trattenne in meditazione uno dei SS. Fondatori di quell’ordine, il Beato Alessio Falconieri, che la Chiesa venera sugli altari.
Nel 1853 i signori Brancadori chiedono di poter riparare la cappella ormai in rovina.
Don Bonamico Leoncini, Parroco di Monteriggioni, permette la demolizione e la ricostruzione con gli stessi materiali della chiesa che viene nuovamente eretta, ma di dimensioni ridotte.

Sono visibili consistenti avanzi del monastero in una casa colonica con oratorio detto della Caminata.

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

TERRE DI SIENA FRANCIGENA

In collaborazione con

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Chianciano Terme:la ninfa e la super luna su Facebook #Chianciano Terme:the Nymph and the Supermoon on Fb page #Tuscany #ToscanaOvunqueBella pic.twitter.com/OvCfAEN8HJ
Terredisiena Tra la terra e il cielo, l'Abbazia di #SanGalgano . Between Earth and sky, San Galgano Abbey. Ph. Crdits Francesco Santantoni Flickr #Tuscany pic.twitter.com/yuDqQYmBtp
Terredisiena Il Castello delle Quattro Torra è il più importante vicino #Siena . Four-Towers Castle: the most important around Siena. Ph. franceslodge.eu pic.twitter.com/BCsCx7w5Td

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.