1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Alla scoperta della francigena con i Bambini

La Francigena nelle Terre di Siena è un percorso affascinante, messo in     sicurezza e ben segnalato , adatto anche alle Famiglie con bambini e ragazzi.  Il tracciato, che percorre le colline senesi dalla Val d'Elsa alla Val d'Orcia, attraversa un paesaggio dove la cura dell’uomo ci regala una bellezza sorprendente, da conoscere attraverso l’esperienza di un viaggio diverso, un viaggio a piedi, camminando a ritmi lenti, con il gusto della scoperta e un po’ di avventura.

 

Nelle Terre di Siena, la Francigena, con un tracciato di 120 chilometri, inizia a nord da San Gimignano per arrivare a Monteriggioni, poi a Siena, e da qui prosegue per San Quirico d'Orcia fino a Radicofani. Le famiglie con bambini e ragazzipossono percorrere la Francigena e godere di passeggiate nel verde e all'aria aperta in tutte le stagioni, scegliendo tappe più o meno lunghe, in base alla difficoltà e alle diverse offerte turistiche rivolte ai piccoli “grandi camminatori”.Possono contare su un’accoglienza improntata al rispetto dell'ambiente, la valorizzazione della cultura, della tradizione e dei prodotti locali offerta da ottimi alberghi, bed&brekfast, ostelli, strutture termali , ristoranti e negozi, del circuito Terre di Siena green www.green.terrseina.it.

ALCUNI SUGGERIMENTI:

Da Strove a Monteriggioni, una camminata di circa 3ore. Attraverserete la campagna e poi il bosco, vi riposerete ad Abbadia Isola, antica abbazia fondata dai Longobardi e citata già prima del Mille nei diari di un pellegrino d’eccezione,Sigerico, Arcivescovo di Canterbury che vi sostò nel suo viaggio di ritorno da Roma tra il 990 e il 994. Ripartirete per Monteriggioni e lungo la via vedrete i maialini di cinta senese pascolare liberi nei campi. Lungo il percorso, man mano che ci si avvicina , si apre una vista magnifica sul Castello di Monteriggioni, avamposto militare per la difesa della Repubblica Senese dagli attacchi nemici che venivano da nord, che, con le sue torri, sovrasta il paesaggio come una “corona”.. All'interno del castello un piccolo Museo delle armi vi illustrerà come avvenivano le battaglie tra fazioni opposte di guelfi e ghibellini, salirete sulle mura e i bambini potranno immedesimarsi in antichi soldati e immaginare gli attacchi nemici, le battaglie e la strenua difesa dei senesi contro i nemici di sempre, i fiorentini.

Da Monteriggioni, la Francigena vi condurrà nel centro di Siena Come i pellegrini entrerete da Porta Camollia e si aprirà a voi una città culturalmente e socialmente vivace, dove camminare ancora in sicurezza poiché il centro storico è totalmente chiuso al traffico. Cuore della città è la magnifica Piazza del Campo, circondata da palazzi nobiliari, la Torre del Mangia e il Palazzo Pubblico. All’interno del Palazzo il Museo Civico, dove, nella Sala della Pace, i bambini potranno essere incuriositi dagli affreschi del Lorenzetti sul Buono e Cattivo Governo, con scene di vita di una città del XIV° secolo ben amministrata: i mestieri, le scuole, i prodotti in arrivo dalla campagna circostante, quella stessa che avrete percorso, sulla Via Francigena, per arrivare a Siena, dove non manca neanche un maialino di cinta, con al sua “cintura” bianca che i ragazzi riconosceranno sicuramente.

Una tappa importante del vostro percorso sarà il Santa Maria della Scala, di fronte al Duomo, oggi polo museale, nato come ospedale (uno dei più antichi d’Europa), orfanotrofio e luogo di sosta e accoglienza ai pellegrini, che ospita il Museo Archeologico, il Museo d’Arte Moderna, il Museo per Bambini, mostre temporanee, laboratori ed eventi.

Da non perdere anche il Museo di Storia Naturale nella sede dell'Accademia dei Fisiocritici, accanto all’Orto Botanico dove sono conservati scheletri di balenotteri, raccolte di pietre e meteoriti, riproduzioni di funghi e antiche tavole anatomiche che incanteranno i bambini. Una sosta all’Orto dei Pecci, una vera e propria “oasi” verde, un pezzetto di campagna dentro le mura, a due passi dalla Piazza del Campo, con un grande spazio verde dove i bambini possono correre e giocare senza pericolo alcuno. L’Orto, gestito da una cooperativa sociale, è anche fattoria didattica, ed offre laboratori per bambini e altre inziative culturali ed un punto ristorante Dentro Siena si riprende la Francigena per uscire da Porta Romana, a sud della città, ed incamminarsi verso la Val d’Orcia.

Da San Quirico D’Orcia a Bagno Vignoni A S.Quirico d’Orcia , punto di partenza della visita è la Collegiata di San Quirico, uno splendido monumento che si affaccia sulla Via Francigena come un’icona di memoria e d’accoglienza per i pellegrini. Alcuni elementi di interesse per i più piccoli: i due coccodrilli sul timpano d’ingresso che simboleggiano l’eterna lotta tra il bene e il male e, all’interno, la ricerca del cavaliere caduto di ritorno dalle crociate e sepolto nel pavimento della chiesa. Dal centro si raggiunge un posto realmente magico, un giardino rinascimentale la cui simmetria e i richiami simbolici ricordano il celebre Parco dei mostri di Bomarzo o il labirinto di Villa Lante in Viterbo. E’ una deviazione suggestiva che, oltre a farci notare la bellezza dell’area, ci invita a curiose scoperte di botanica. Il percorso prosegue molto comodo verso Bagno Vignoni, segnalato ovunque. Il panorama è incantevole: a destra la valle che risale fino a Montalcino, a sinistra la Val d’Orcia che si mostra in tutto il suo spettacolo fino a Pienza e oltre. Lungo il sentiero nella macchia toscana, i bambini si possono divertire a riconoscere specie diverse di piante e tracce di cinghiale e capriolo. Bagno Vignoni è un borgo divenuto celebre perché area termale romana: la sua piazza centrale è occupata da una grandissima vasca dalla quale continua a sgorgare acqua calda e terapeutica. Dal 1978 non è più possibile fare il bagno, ma è possibile tuttavia bagnarsi in altri modi, anche in inverno! Si può scendere sotto la rupe, nella valle del fiume Orcia, dalla quale vedere l’acqua che si lancia nel vuoto creando delle suggestive cascate calcaree e riversandosi in vasche naturali. Qui i bambini giungono per studiare e conoscere i misteri delle formazioni calcaree e i principi delle acque calde e vedere come la natura dà vita a spettacoli unici.

Per informazioni sul tracciato e le singole tappe:   ww.terresiena.it/it/francigena/itinerario

FamilyGo

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

TERRE DI SIENA FRANCIGENA

In collaborazione con

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx
Terredisiena Chianciano Terme:la ninfa e la super luna su Facebook #Chianciano Terme:the Nymph and the Supermoon on Fb page #Tuscany #ToscanaOvunqueBella pic.twitter.com/OvCfAEN8HJ

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.