1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Le Grance e la via Francigena

francigena

Anche nel medioevo la Francigena seguiva l’alveo dell’Arbia e i centri abitati nacquero come luoghi di sosta per viaggiatori e pellegrini. E’ il caso di Buonconvento che si sviluppò come villaggio lungo la strada. Ospedali e ospizi sorgevano anche in prossimità dei tracciati trasversali che permettevano di raggiungere la Francigena a partire dai centri minori. In questi luoghi un’altra importante testimonianza del sistema di accoglienza e del sistema di welfare medievale sono le grance. Originariamente le grance senesi erano fattorie fortificate, appartenute allo Spedale di Santa Maria della Scala di Siena, di cui portano ancora il magnifico stemma, oggi diremmo l’efficace logo: una scala sormontata da una croce. Nelle Crete è possibile trovarne due magnifici esempi: la poderosa grancia di Cuna, cui è legata anche la costruzione del mulino di Monteroni d’Arbia che serviva per macinare i cereali immagazzinati a Cuna, e la grancia delle Serre di Rapolano che oggi accoglie un interessante museo dell’olio.

 

 

 

Andamento lento 

Qui ogni stagione ha colori straordinariamente diversi, verde in primavera, giallo in estate, grigio e tutti i colori della luce in autunno e inverno, perché la creta come le quinte di un palcoscenico cambia colore si colora ad ogni mutamento del cielo. Qui solo l’andare lentamente permette di ammirare tutti i paesaggi, di ascoltare i suoni, di immaginare i mondi di questo mare di argilla

 

 

 

In bici: l'Eroica 

Il tratto dell’Eroica, la corsa d’antan per ciclo amatori, attraversa le Crete percorrendo strade bianche sui crinali, offrendo così panorami magnifici e visioni che si rinnovano ad ogni curva.

 

 

 

 

In treno con il treno Natura 

Il Treno Natura percorre la ferrovia Asciano – Monte Antico, chiusa al traffico ordinario dal settembre 1998. La linea è quindi riaperta in primavera e in autunno a fini turistici, grazie ad uno specifico progetto promosso dall’Amministrazione Provinciale di Siena.

 

 

 

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

GUARDA IL VIDEO

SCARICA LA BROCHURE

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx
Terredisiena Chianciano Terme:la ninfa e la super luna su Facebook #Chianciano Terme:the Nymph and the Supermoon on Fb page #Tuscany #ToscanaOvunqueBella pic.twitter.com/OvCfAEN8HJ

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.