1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Terre di Siena, strade magiche per ruote e pedali


La strada tortuosa che da Siena conduce all'Orcia traverso il mare mosso di Crete dilavate che mettono di marzo una peluria verde è una strada fuori del tempo, una strada aperta e punta con le sue giravolte al cuore dell'enigma.
Reale o irreale, solare o notturna, assorti ne seguivano il lungo saliscendi di padre in figlio i miei vecchi con un presagio di tormento.
Reale o irreale, solare o notturna, interroga negli anni la mente - e l'idea di vita le si screzia d'un volto doppio imprendibile - interroga il pianeta duro della landa, i poggi bruciati, le sparse rocche.
E il vento, non so se dal tempo o dallo spazio, che frusta il sangue. Pensieri tirati sulla corda d'un' interrogazione senza fine non lasciano vivere, non hanno risposta. Lo intende bene lei passata da quelle dune.

(Mario Luzi)

 

Le strade delle Terre di Siena scrivono poesie e disegnano traiettorie nel segno dell’armonia. Colline e strade giocano con la forza di gravità, ruote e pedali inseguono tracce che appaiono e scompaiono nella dimensione di un paesaggio dove anche una pedalata ha la leggerezza della mano di un artista.

Le Terre di Siena non nascondono l’istinto imprevedibile di un cavallo di razza, un’opera d’arte fatta di cielo e colline dove le strade rotolano alla ricerca di cipressi, poderi isolati, boschi vergini, nobili vigneti, sconfinati campi di grano. Lo spostamento lento di una bici rivela uno scenario in continuo movimento. Le stagioni trasformano un paesaggio che giorno dopo giorno cambia aspetto: argenteo come il cielo d’inverno, brillante e vitale in primavera, abbagliante d’estate quando il grano è già alto.

Spazio e tempo si dilatano e viaggiare su queste strade significa scoprire le origini del movimento. Nel terzo millennio che corre non c’è mai tempo ma quest’angolo di Toscana rappresenta una straordinaria opportunità di vivere in controtendenza.

La bicicletta è uno strumento adatto per riappropriarsi dei ritmi perduti; se poi si ha la fortuna di pedalare da queste parti, curve, discese, salite, creste e valli hanno il senso di una intensa e lenta degustazione. Sul diario di un cicloturista americano dotato di straordinaria capacità di sintesi e che riposava sotto un cipresso della Val d’Asso c’è scritto: “Siena land. Rolling hills, winding road, me and my bycicle: emotions in motion”. Questa infatti è la terra di tutti i ciclisti, dai bambini che viaggiano sul seggiolino, ai cicloturisti che pedalano per scoprire il mondo, da avventurosi bikers in cerca di strade tortuose ai ciclisti amanti dell’elegante bici da strada. E’ una terra perfetta da pedalare dove le strade non si misurano in chilometri ma in emozioni; intorno a Siena si snoda infatti una rete di strade che sembrano inventate per chi viaggia nel silenzio; ovunque si avverte la discreta presenza dell’uomo e l’anima selvaggia di un ambiente integro.

La bicicletta è sicuramente il mezzo che più di ogni altro esalta il contatto con la natura e con l’uomo. Il corpo è in movimento, la mente si rivitalizza, l’anima scopre il cuore e l’intimo benessere della nostra penisola. Le Terre di Siena sono un luogo lontano, una via di fuga a due passi da casa; è una strada magica sospesa tra terra e cielo, un sogno per tutti i ciclisti, quelli che viaggiano a testa alta per scoprire il mondo e quelli che cercano percorsi tecnici per il gusto di pedalare in libertà.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx
Terredisiena Tra la terra e il cielo, l'Abbazia di #SanGalgano . Between Earth and sky, San Galgano Abbey. Ph. Crdits Francesco Santantoni Flickr #Tuscany pic.twitter.com/yuDqQYmBtp

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.