1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Torna alla Home

Abbadia San Salvatore

Le vicende storiche e sociali di questo paese sono legate alla presenza dell'Abbazia di San Salvatore, ente religioso che ha svolto un ruolo fondamentale nella cristianizzazione della montagna. La chiesa abbaziale presenta caratteristiche di architettura romanica e la facciata nel corso dei secoli ha subito varie trasformazioni. Da non perdere una visita alla cripta che ha una pianta a croce latina e presenta 13 piccole navate delimitate da colonne tutte diverse tra loro con capitelli caratterizzati da sculture romaniche. Anticamente l'Abbazia era circondata da mura difensive.

Il borgo medievale si raggiunge oltrepassando la Porta Castello, nota anche come Porta della Badia in quanto metteva in contatto il borgo medievale con l'Abbazia. Il nucleo originario del borgo costituisce la “Castellina” mentre l'ampliamento più consistente avviene alla fine del XII secolo dando vita al “Castello” caratterizzato da un'altra cinta muraria e altre strutture fortificate come il “Torrione”.

Tra le chiese fuori le mura si ricordano la Madonna dei Remedi (XVII secolo) laddove fin dall'alto Medioevo esisteva un tabernacolo in cui era dipinta una Madonna considerata miracolosa. Sulla strada che invece va verso la montagna si trova la chiesa della Madonna del Castagno (XVI secolo) costruita al posto di una cappella votiva dedicata alla Madonna. Fuori dal centro abitato, immerso tra i castagni, si trova il piccolo oratorio dell'Ermeta in cui è conservato un crocifisso di legno intagliato frequentemente venerato dalla gente del posto. L'Ermeta è luogo di culto molto sentito e meta di molti pellegrinaggi.

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google BookmarksSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

GUARDA IL VIDEO

SCARICA LA BROCHURE

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Val d'Orcia: un amore di posto da visitare a piedi. Val d'Orcia: a lovely place to visit slowly. paginedi.it/blog/viaggiare-lento-con-walden-viaggi/val-d-orcia-un-amore-di-posto- #Tuscany #Tuscany pic.twitter.com/cIv3rorhxX

I NOSTRI VIDEO

Il nostro sito utilizza i cookies per rendere migliore la tua esperienza di navigazione. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies secondo quanto descritto nell'Informativa sui Cookies.