1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

JOIN THE NEWSLETTER
Back to Home

Chiusdino

panorama chiusdinoIn magnifica posizione, affacciato sulla Valle della Merse e sulle Colline Metallifere tra boschi e pascoli.
La posizione e la struttura del castello medievale fortificato evidenziano una chiara strategia difensiva. Chiusdino fu sottoposta al dominio dei Vescovi di Volterra e in seguito (XIII sec.) al Comune di Siena.

Nel paese si trovano la chiesa di San Martino detta “fuori le mura”, la Prepositura di S. Michele, attigua alla Casa natale di San Galgano, e la chiesa della Compagnia di San Galgano con un interessante bassorilievo (1466) raffigurante San Galgano che conficca la spada nella roccia. E’ nel comune di Chiusdino che sorgono l’abbazia cistercense di San Galgano e l’eremo di Monte Siepi.
Nei dintorni meritano una visita il borgo-castello di Frosini, antica residenza dei Conti della Gherardesca (1004), Luriano, Castelletto e il castello di Montalcinello.

Monticiano

monticianoIl Comune di Monticiano abbraccia un territorio integro e selvaggio, aspro e ospitale allo stesso tempo. I boschi che lo circondano sono ricchi di querce e castagni secolari. Si trova su una collina che sovrasta il corso del fiume Merse, a poca distanza dal complesso abbaziale di San Galgano, tra l’altro raggiungibile con una magnifica passeggiata. Patrimonio di questo territorio sono anche le acque pure e cristalline del fiume Farma che, prima di unirsi al corso della Merse e confluire nell’Ombrone, segna il confine naturale tra le province di Siena e Grosseto.

Nel borgo si può ammirare la chiesa di Sant’Agostino con la sala capitolare dell’ex convento decorata con affreschi di Bartolo di Fredi, Guidoriccio Cozzarelli e Giovanni di Paolo. La chiesa in stile gotico è uno dei più antichi eremi dell’ordine agostiniano.
Da vedere la frazione di San Lorenzo a Merse con l’antico castello e la Chiesa romanica; il piccolo borgo di Castello di Tocchi; i ruderi delle fortificazioni di Castellaccio, Monte Quoio e Renna.

www.comune.monticiano.siena.it

Murlo

MurloBorgo-castello situato su una collina di poco oltre i 300 metri che domina la valle del Crevole ricoperta di fitti boschi. E’ terra di confine tra il comprensorio della Val di Merse a cui appartiene e la zona delle Crete della Val d’Arbia; in magnifica posizione si affaccia verso la valle dell’Ombrone e il colle di Montalcino.
Le origini del luogo sono legate alla civiltà etrusca chiaramente testimoniata dai ritrovamenti di Poggio Civitate e Poggio Aguzzo.

Il castello di Murlo, nella sua tipica struttura urbanistica fortificata, risale al periodo medievale (XII secolo) quando fu centro principale del Feudo dei vescovi di Siena o Vescovado. La pianta, così come appare oggi, testimonia le trasformazioni avvenute alla fine del ‘500 dopo la caduta della Repubblica di Siena e rivela la struttura del castello con le mura sovrastate da piccole abitazioni che circondano il Palazzo del Vescovo (oggi sede del Museo Archeologico), l’edificio delle carceri e la cattedrale.

Nei pressi di Murlo c’è Vescovado, centro maggiore formatosi con la fusione dei due villaggi, l’Andica e Tinoni, che all’inizio dell’800 erano ancora separati. Nella chiesa di Vescovado è conservato un dipinto di Benvenuto di Giovanni raffigurante una Madonna in trono con Santi del 1475.

WATCH THE VIDEO

DOWNLOAD BROCHURE

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Amiata: il più grande vulcano spento della #Toscana . Mount #Amiata : the biggest extinguished volcano in #Tuscany . Ph via @SIENANEWS website pic.twitter.com/aliMzzZXYm
Terredisiena Non servono parole nell'ora della bruma. No words are needed in the mist hour. Credits Giuseppe Moscato via @VisitTuscany #Toscana #Tuscany pic.twitter.com/SnQMHo3Cgx

VIDEOS

This site employs cookies, for both technical and profiling reasons. If you continue browsing, it means you accept their use.