1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

JOIN THE NEWSLETTER
Back to Home

Buonconvento

A Buonconvento le Crete diventano ampie e solari e allungano lo sguardo verso un orizzonte che tocca il cielo con i profili netti di Montalcino e le spalle larghe dell’Amiata.
L’energia dell’acqua e dell’uomo hanno sempre dato forza al genius loci di questa zona che segna la confluenza dell’Arbia Ombrone e, soprattutto, il passaggio dell’antica via Francigena che attraversa il paese.

Buonconvento è storicamente luogo d'incontri (anche scontri) e scambi, e nella sua pianta rettangolare anticamente delimitata da una cinta muraria conserva edifici monumentali a testimonianza di un passato importante.
Sulla facciata del palazzo comunale si possono tuttora vedere ben 25 stemmi degli altrettanti podestà che hanno governato Buonconvento fino al 1270.
Una tappa suggestiva del passaggio a Buonconvento è sicuramente il Museo di Arte Sacra della Val d’Arbia nel quale, in uno splendido contesto Liberty, sono radunate le opere provenienti da chiese e pievi sparse sul territorio delle Crete. Tra le altre ricordiamo le opere di Matteo di Giovannii, Sano di Pietro, Duccio di Boninsegna e Guidoccio Cozzarelli.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Monteroni d'Arbia

monteroni creteMonteroni d’Arbia era, ai tempi dell’antica Repubblica senese una fattoria importantissima. Ancora oggi Monteroni esprime la vitalità di questa terra grazie ad una consistente produzione artigianale e al tradizionale mercato. Testimonianza della sua importanza come centro di produzione agricola è il trecentesco mulino fortificato facilmente visibile per la sua grande torre in mattoni di cotto.
Sulla strada che unisce Siena a Monteroni un altro momento rilevante per il viaggiatore in cerca del genius loci delle Crete è la monumentale fattoria di Cuna, straordinaria grancia fortificata che faceva parte del Santa Maria della Scala.

Percorrendo la Cassia in direzione di Buonconvento si arriva rapidamente al borgo di Lucignano d’Arbia, villaggio fortificato dove merita una sosta la pieve romanica di San Giovanni Battista affrescata nel VI secolo da Arcangelo Salimbeni. Partendo ancora dalla Cassia, la strada che conduce a Radi ci farà scoprire un altro tratto splendido delle Crete, fino ad arrivare alla magnifica Pieve di Corsano.

Asciano

Panorama asciano sienaDa Asciano partono strade magnifiche: la storica Lauretana verso Siena, la via di Rapolano e la splendida strada bianca di Monte Sante Marie.
E’ anche la base ideale per raggiungere l’Abbazia di Monteoliveto Maggiore (XIV sec), il complesso monastico più importante del senese fondato da Bernardo Tolomei. In magnifica posizione tra boschi e calanchi si caratterizza per notevoli affreschi del primo Rinascimento di Luca Signorelli e Sodoma.

Il piccolo e ricco viaggio nel centro di Asciano comincia al cospetto della basilica di Sant’Agata (XI sec. e modifiche del ‘500, ‘600, ‘800) in cui si possono ammirare una Madonna con Bambino del Signorelli e una Pietà del Sodoma. Nei pressi della chiesa si trova il Museo di Arte Sacra che conserva una collezione di opere trecentesche e quattrocentesche.
Corso Matteotti  passa nel cuore della piccola città affacciandosi sulla chiesa gotica di San Bernardino (sede del Museo Etrusco) e la chiesa tardogotica di Sant’Agostino.
Molto bella per l’essenzialità della sua architettura la chiesa di San Francesco (XIII sec).
Il viaggio termina nella piazza del Grano che si identifica nella bellissima fontana in travertino (XV sec) di Paolo Ghini e nella facciata del Palazzo del Podestà.

www.comune.asciano.siena.it

Rapolano Terme

rapolanoTerra di confine tra le Crete, la Val di Chiana e i boschi del Chianti, questo borgo apre un’incomparabile finestra sulle Terre di Siena; da quassù le Crete si manifestano come uno sconfinato campo di grano dove appaiono e scompaiono piccoli borghi, pievi, poderi e strade bianche apparentemente senza meta. Rapolano è sinonimo di acque termali e quindi di benessere.

Le Terme di San Giovanni e il ben organizzato Complesso Termale dell’Antica Querciolaia sono i luoghi giusti per trovare conforto nei vapori e regalare al corpo e alla mente momenti di relax.
In quest’angolo di Crete non è tanto l’argillosa terra quanto la bianca roccia calcarea a raccontare il paesaggio. I dintorni sono impreziositi da borghi come Armaiolo con le caratteristiche “rughe ” (vicoli), castelli e fortificazioni (Modanella, Poggio Santa Cecilia) e tracce di insediamenti etrusco - romani.

http://www.comunerapolanoterme.it/

San Giovanni d'Asso

san giovanniDal colle che domina la valle del torrente Asso le Crete offrono tutta la magìa e le atmosfere di una terra pura e profumata. Già perché San Giovanni è il regno del tartufo bianco che viene celebrato nella tradizionale Mostra Mercato ospitata ogni mese di novembre nel Castello che si erge dal “Borghetto ”, la parte più alta del paese.

Meritano una visita la chiesa romanica di San Giovanni Battista e, nella parte bassa del paese, la chiesa di San Pietro in Villore (XI - XII sec).
La ricchezza di questo luogo oltre alle pietre nobili di San Giovanni è da individuare nel patrimonio ambientale delle frazioni che circondano la valle dell’Asso, da un punto di vista paesaggistico decisamente superbo. Da non perdere il piccolo borgo e il castello di Monterongriffoli, le frazioni rurali di Vergelle, la poesia di Lucignano d’Asso, Montisi con la sua storica grancia e la straordinaria strada bianca di Pieve a Salti.

WATCH THE VIDEO

DOWNLOAD BROCHURE

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Check our Facebook page for the events & descriptions of the Treno Natura new edition! #Tuscany #TrenoNatura pic.twitter.com/xoYc5ZOW3H
Terredisiena Buonconvento: an enchanting town in the centre of Crete Senesi area. Discover it www.turismo.intoscana.it/site/en/town/Buonconvento-00002/?d=1&t=loc PhCredits fototoscana.it #Tuscany pic.twitter.com/leGtLku8tq

VIDEOS

This site employs cookies, for both technical and profiling reasons. If you continue browsing, it means you accept their use.