1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

JOIN THE NEWSLETTER
Back to Home

Recommended readings

 

Bambini

  • "Un si butta via nulla"
    Fiorenza Mannucci - Ed Cantagalli
  • "La selva del lago - il bosco di Siena nel medioevo"
    Sarita Massai ed. Protagon
  • "Il Palio di Duccio"
    Mauro Balani - ed. Il Leccio
  • "Il Bianco delle Torri - Idilio Dell’era"
    ed. Pugliese
  • "Viaggio sul Treno natura"
    ed. Nuova Immagine editrice
  • "Lapo sei un lampo"
    la favola del Palio - Maria Grazia Florido - Alessandro Grazi - Ed. Betti
  • "Alla scoperta di Siena"
    guida città per bambini ed. Betti

 


 

Territorio

  • "Siena il sogno Gotico"
    Guida - Civai - Toti - ed. Alsaba
  • "Breve storia di siena"
    Catoni ed. Pacini

 

 

 

Facilities for children

 

Libraries

  • Spazio Bibliobimbi library for children and game space – Municipal Library of Asciano (near Municipal Gallery "Mario Monicelli" of Asciano)
    Via Fiume,8 Asciano (SI)
    Telefono: 0577/717233
    Email: 
    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    OPENING HOURS
    Tuesday 10:00 to 13:00
    Thursday 16:00 to 24:00
    Friday 17:30 to 24:00
    Saturday 15:00 to 20:00
    (During the months of June-July 2011, on Thursday and Friday, the Media Gallery will close at 22.00; closed in August)

Entertainment babysitter centers

  • Giocolenuvole 
    Center for children and for girls that provides a service of entertainment, mini club and individual or group baby-sitting. In addition, "Tata in Gita" for a several days' stay for tourist groups or individual counseling for kids on holiday.
    Strada di Monastero, 1 Loc. Costafabbri 53100 Siena
    Tel. 0577 391006
  • Questa Tata 
    Baby parking - Space games - Schedule of games and workshops for parents and children together-Birthday parties for all ages. 
    Strada Massetana Romana, 50/e scala C. Siena -Tel. 3396883752 - This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. - www.questatata.it
  • Centro Gioco Pollicino 
    Educational Game Center - Provides baby-sitter service.
    Via G. Di Vittorio 105 - 53042 Chianciano Terme (Si)
    Tel. 0578 64301 This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • Scubidù 
    Baby parking nursery for children from 1 to 3 years.
    Via Martiri della Libertà, 1 - 53041 Asciano
    Tel. 0577 717053
    E-mail This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
  • Giocoarmonia 
    Game center from infancy to childhood - Physical activity - Provides baby-sitting service.
    Via f.lli Rosselli, 13 - 53022 Buonconvento
    Cell. 347 82 51 892
  • Marcondirondello 
    Game center - Provides baby-sitting service.
    Lo. S.Regolo 53013 Gaiole in Chianti
    Tel. 0577 747266

Guides, excursions, nature

  • Associazione Guide Turistiche Siena e Provincia 
    Section Siena and Province
    Piazza Madre Teresa di Calcutta, 5 - 53100 - Siena
    Telefono 0577 43273 - Fax 0577 43279
    This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    www.guidesiena.it
  • A.I.G.A.E - Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche 
    Provincial coordination
    c/o Maria Maddalena Zuddas
    Via Fiume, 60 53036 Poggibonsi
    Tel. 335 7010657 - Fax 0577 936288  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
    www.borghitoscani.com/siena/escursioni-siena.htm

 

Ways of doing and saying

 

Modi di dire

  • “Chiacchierare”
    parlare e scambiare emozioni.
  • “Senza lilleri ‘un si lallera”
    equivalente di “chi non ha quattrini non abbia voglie” - i “lilleri” sono i soldi.
  • “Tarabaralla”
    si usa per dire “meno male/ almeno questo”.
  • “Spoggettare”
    essendo il poggio la collina, sta per aver superato un ostacolo, sia in senso materiale che psicologico.
  • “Cittino / Cittina”
    è il bambino/bambina come citto/citta sono il ragazzo e la ragazza. Per questo, il Palio appena vinto, cioè neonato, viene detto il cittino e i contradaioli, dopo una vittoria, vanno in giro con il succhiotto, che a Siena si chiama “ciucciolo”, come succhiare è “ciucciare”.
  • Granocchia
    la ranocchia.
  • “Un monte di…”
    sta per tanti, molti…es. “un monte di soldi”, “c’era un monte di gente”.
  • “Il bobo”
    è lo spauracchio dei bambini, come l’orco.
  • “La paura della gatta gnuda”
    ...si dice hai bambini “che hai paura, della gatta gnuda?” per esorcizzare le paure.
  • “Gnudo”
    sta per ignudo.
  • “Briaco”
    è ubriaco.
  • “Il fazzoletto”
    a Siena è, tout cour, il foulard con i colori della contrada. “Portare il fazzoletto”, “con il fazzoletto al collo”...
  • “Chiappare”
    è prendere: “ti chiappo!”, “giocare a chiapparella”.
  • Una filastrocca che si canta ai bambini - anche grandicelli - facendoseli saltare sulle ginocchia:
    “Cavallino arrì arrò / prendi la biada che ti do / te ne do un sacchettino / per andare al mio mulino / il mio mulino è rovinato / il mugnaio s’è impiccato / s’è impiccato con la catena / la su’moglie fa la cena / la su’ moglie ha fatto un mimmi / che si chiama Ciribilli / Ciribilli è andato in Francia / con la spada e con la lancia / e co’ un coltellino in mano / pe’ ammazzare il capitano / capitano di Cortona / quello che fa l’erba buona / l’erba buona un fa finocchio / la su’ moglie ha perso un occhio / un occhino un occhiale / porta il bombere a rinferrare / fagli una bella rinferratura / ecco l’asino e la mula / e la mula del pievano / quella che porta sestaia di grano / sei di bianco sei di rosso / fuggi pecora che c’è l’orso / sei di bianco sei di nero / fuggi pecora per davvero!!!!!”
    Esiste una versione più breve:
    “Cavallino arrì arrò / prendi la biada che ti do / prendi i ferri che ti metto / per andare a San Francesco / a San Francesco c’è un altare / con tre monache a pregare / ce n’è una più vecchietta/ Santa Barbara Benedetta!!!!!

Modi di fare

  • “Il giro”
    nei giorni della festa titolare –il Santo protettore di ogni contrada-, i monturati (alfieri e tamburini con il costume della contrada che, nell’insieme si chiamano Comparsa) girano per tutta la città per rendere omaggio alle consorelle (le altre 16 contrade, meno l’avversaria) es. “Il 29 giugno gira la Chiocciola”.
  • “In sacca ceci/a saccaceci”
    portare in saccaceci è trasportare qualcuno sulla propria schiena, in senese “groppa”. Probabilmente deriva dal portare un sacco di ceci.
  • “Giocare al palio”
    è un gioco che i bambini senesi fanno d’estate per le strade di Siena e della propria Contrada. Un bambino fa il cavallo e un altro il fantino. Il fantino tiene il cavallo per la maglietta. A due a due rappresentano una contrada e corrono un palio, secondo un percorso prestabilito, ricco di curve, salite e discese. Al cavallo viene messa sulla fronte, o se la tiene con una mano, la spennacchiera (vedi). C’è anche un mossiere, colui che decide la partenza. Il ruolo di mossiere tocca sempre ai bimbi più pigri e grassocci. I colori della propria contrada vengono affidati, senza discussioni, ai più veloci - almeno vince di sicuro - e l’avversaria non vuole “impersonarla” nessuno perché è proibito vincere, si viene “nerbati” e, possibilmente, bisogna sceneggiare cadute rovinose...
  • Spennacchiera
    nel Palio rifinisce i finimenti del cavallo. Ha i colori della contrada ed è il simbolo che determina la vittoria nel caso il cavallo arrivi primo scosso (senza fantino). I bambini, usando cartoncini e colori, disegnano spennacchiere di ogni contrada da usare, poi, per giocare al Palio.
  • Tappini
    al posto dei barberi, su superfici in cui questi ultimi non sono adatti - tipo muretti (o murelli, come si dice a Siena) - da cui scivolerebbero subito, si usano tappi di bibite. Durante le cene in contrada i bambini passano a raccogliere i tappi dai tavoli. Vengono, poi, applicati all'interno, dei ritagli di carta rotondi, colorati con i simboli ed i colori delle contrade.

 

The Rural World

From the end of Medieval times until the 1960's the economy of this land stood upon the relationship of the great landowners and the peasants who worked it for them. Century after century and generation after generation. This shaped the very contours of the landscape.

Farms

The Sienese countryside is scattered with farms where it is possible to see, learn about, try and take part in the production activity.
This is the way to understand the farming work methods that lead to the cultivation of olive trees or the care of vineyards.

Natural healthy food to taste and savour.

The fortified estates

Different landscapes and a single common thread: the Granges, the fortified farms where the harvests and food supplies of the ancient Spedale del Santa Maria della Scala in Siena were stored, when the Institution was not only a hospital, a refuge for pilgrims and an orphanage, but also an economic power owing to the donations it received, mainly in the form of land.
The coat of arms of the Spedale del Santa Maria della Scala, a ladder surmounted by a cross, is visible on all the Granges scattered along this very interesting itinerary, from Cuna, in Val d'Arbia, perhaps the most exemplary Grange from an architectural point of view, to Serre di Rapolano, where the Grange has now become a museum dedicated to the history and activities of the Granges, and Montisi, with its Grange located within the village boundaries, all the way to Castelluccio and Spedaletto.

The teaching farms

The teaching farms are agricultural concerns, some of which are also agritourisms ( a sort of rural B&B) which practice working in harmony with the land and the environment: natural grazing, production of milk and cheese, the shearing of sheep and the working of the wool, fruit groves of antique variety, fertility of the animals, natural pollination and the cycles of honey production, the care and conservation of bush rows and ponds and the cultivation of medicinal plants and other things as well.
The teaching farms host didactic programs for live-in students which last several days, staying on the farm or for the day or even for a couple of hours.
These programs are open to kids of all ages and are specially designed for classes of school students.
To learn more: www.fattoriedidattiche.provincia.siena.it

The taste laboratory

Here are some recipes of typical Sienese cuisine, easily followed by children. The Sienese cuisine has very ‘poor' origins of a peasant nature and is made using simple ingredients, usually whatever the land offered, season by season.

 

Facebook

Twitter - @Terredisiena

Terredisiena Sulla nostra pagina Facebook gli eventi e le descrizioni per la nuova edizione del #TrenoNatura ! #Toscana #ValdOrcia pic.twitter.com/2GCMKlZ69Z
Terredisiena Check our Facebook page for the events & descriptions of the Treno Natura new edition! #Tuscany #TrenoNatura pic.twitter.com/xoYc5ZOW3H
Terredisiena Buonconvento: an enchanting town in the centre of Crete Senesi area. Discover it www.turismo.intoscana.it/site/en/town/Buonconvento-00002/?d=1&t=loc PhCredits fototoscana.it #Tuscany pic.twitter.com/leGtLku8tq

VIDEOS

This site employs cookies, for both technical and profiling reasons. If you continue browsing, it means you accept their use.